80° Campagnolo

Quest’anno la Campagnolo festeggia il suo 80° compleanno, oltre a celebrarlo con un gruppo SuperRecord e delle ruote Bora e Bullet in edizione limitata con finitura opaca e decal dedicate (il tutto ovviamente racchiuso in un prezioso box con tanto di numero di serie..), ha deciso di festeggiare alla grande nella giornata in cui il giro arrivava a Vicenza, così ha colto l’occasione per invitare grandi campioni del passato, giornalisti, distributori internazionali e i produttori di bici, io e mio papà rientravamo in quest’ultima categoria e così non abbiamo potuto rinunciare a quest’ocasione, per chi si chiedesse come mai mercoledì eravamo chiusi…

A “condurre” l’evento c’erano il direttore di marketing di Campagnolo Lorenzo Taxis, ed il giornalista Rai Beppe Conti (una gioia vedere che in mezzo a quel branco di incompetenti che lavora in Rai, alla Sgarbozza per esempio, ci sia qualcuno che sa il fatto suo)

IMG_9937

Il parterre era di primissimo livello, tanto che io ero seduto proprio dietro ad Alex Zanardi, Alfredo Martini e Miguel Indurain (come si può vedere anche dalla seconda foto sull’articolo di bdc.it), uno ad uno sono saliti sul palco i più grandi a condividere aneddoti riguardanti la figura di Tullio Campagnolo.
Fino ad arrivare ad Alex Zanardi che ha ringraziato Campagnolo per avergli fornito delle versioni particolari di Ghibli per la sua handbike con cui ha into l’oro a Londra, oltre a mettere le mani avanti e dire che in futuro spera che la collaborazione con Campagnolo continui anche per gli altri componenti della sua bici (infatti unica nota stonata era quel cambio Dura-Ace Di2 che proprio non si poteva vedere in una giornata come questa)

IMG_9946

Alla fine di questa emozionante carrellata di ricordi siamo passati alle foto di rito ed al prazo, dopo il quale siamo andati a vedere l’arrivo di tappa a Vicenza in una giornata (una delle poche in questo giro) baciata dal sole..

IMG_9947
IMG_9953
IMG_9950